salvati1..jpg (25919 bytes)

foto di Paolo Frunzio

Napoli XIV Mostra

Particolare.Presepe di tipo tradizionale-popolare

Detail. A traditional popular crib.

FRANCESCO SALVATI

"La pace non potrÓ avere solide fondamenta, se nei cuori dei popoli non si alimenta il sentimento della fraternitÓ". Questo concetto non recitato ma profondamente sentito pu˛ solo parzialmente far intuire l'ottimismo del nostro socio, il suo candore fanciullesco, la sua disponibilitÓ a colloquiare con tutti in gioiosa fraternitÓ. E il presepe che egli annualmente, nello stabile in cui abita, costruisce e arricchisce di nuove scene e particolari e del quale, annualmente, riferiscono i quotidiani, rispecchi questo suo gioioso candore, questo suo ottimismo nell'ipotizzare la fraternitÓ tra i popoli. Colpiscono, nel suo presepe, la varietÓ dei luoghi ed il messaggio di fraternitÓ che da essi scaturisce: la Porziuncola e un immaginario Palazzo dei Congressi, simbolo del progetto di risanamento di Bagnoli, devastato dall'ILVA, gli scenari israeliani e il Santuario di Montevergine, e poi tanti luoghi o monumenti della sua Napoli, tutti gioiosamente affratellati.
I suoi presepi per le Mostre della Sezione sono di tipo tradizionale popolare e sono realizzati con materiali poveri o di risulta e, naturalmente, anch'essi rispecchiano la sua gioiosa semplicitÓ, il suo candore.


He thinks that crib is not only the description of a religious event, but it must be the representation of o joyful moment, o great feast for the birth of Jesus Christ. Every year he shows, in the building where he lives, a very appreciated crib, symbolizing a real message of brotherhood, where we can see a great variety of places (from the Porziuncola to the Congress Palace at Bagnoli, from Montevergine Sanctuary to some Israelian scenes).